genitori_mammaepapa.jpg

GENITORI.ONLINE

Le scuole montessoriane

Uno sguardo sul metodo e il progetto educativo delle scuole Montessori


Scuola Montessori metodo

Il curriculum del Metodo Montessori è diviso in 3 gruppi di età:


1. Dalla nascita ai 3 anni


Le fondamenta per lo sviluppo futuro del bambino sono costruite durante i suoi primi tre anni di vita.

La Montessori definisce questo periodo come "fase embrionale spirituale", in cui il bambino compie nella sfera psicologica ciò che l'embrione ha realizzato nella sfera fisica.

Questo processo è possibile grazie alla "mente assorbente" del bambino, che incorpora esperienze, relazioni, emozioni, immagini, linguaggio e cultura attraverso i suoi sensi, per il semplice fatto di essere vivo e al mondo.

Queste esperienze di vita modellano il suo cervello, formando reti (o neuroni) che potenzialmente accompagneranno la persona per tutta la vita.

In questo periodo, dalla nascita ai 3 anni, l'educazione montessoriana si concentra nello sviluppo della parola, del movimento coordinato e dell'indipendenza: ciò aumenterà la fiducia in sé stesso del bambino, permettendogli di scoprire il proprio potenziale ed il proprio posto all'interno del suo ambiente.


OBIETTIVI – NIDO e INFANZIA


  • fornire un ambiente sicuro, coinvolgente e stimolante

  • incoraggiare la fiducia in sé stessi e nel mondo che si abita

  • incoraggiare fiducia nelle proprie capacità emergenti

  • incoraggiare la coordinazione motoria di base, le capacità motorie complesse e le competenze linguistiche

  • offrire l’opportunità per raggiungimento dell'indipendenza nelle attività quotidiane



2. Da 3 a 6 anni


Il curriculum per le classi di bambini dai 3 ai 6 anni è diviso in quattro aree di lavoro:


Vita pratica: Sono previste attività che mirano alla cura della persona, degli altri e dell'ambiente in cui i bambini vivono. Queste attività includono compiti familiari al bambino: lavare, lucidare, apparecchiare la tavola, sistemare e curare piante e fiori, ecc. Includono anche attività definite di "grazia e cortesia", per introdurre delle maniere tipiche di una società cosiddetta civilizzata.

Attraverso queste e altre attività, i bambini raggiungono il coordinamento e il controllo del movimento e l'esplorazione del proprio ambiente; imparano a completare un compito dall'inizio alla fine, sviluppano la loro volontà, l'autodisciplina, la capacità di concentrazione e la fiducia in sé stessi.


Sensoriale: I bambini di questa età imparano attraverso i sensi più che attraverso il loro intelletto. I materiali sensoriali sono strumenti che i bambini utilizzano per affinare ciascuno dei loro sensi. Ogni materiale isola una qualità specifica: odore, dimensione, peso, consistenza, sapore, colore, ecc. In questa età prescolare, quando i bambini sono "bombardati" da informazioni sensoriali, questi materiali permettono loro di trovare ordine e significato al mondo, elevando la capacità di percezione, favorendo l'osservazione e il senso di ammirazione per tutto ciò che li circonda.


Lingua: Quando il bambino entra in un ambiente di gruppo all'età di tre anni, arricchisce progressivamente la lingua che aveva già acquisito in casa. I bambini imparano a scrivere, partendo dai loro sensi dell’udito e del tatto, e come naturale conseguenza imparano anche a leggere. Come estensione delle attività linguistiche. i bambini imparano la geografia, la storia, l'arte e la musica. Queste aree aiutano il bambino a conoscere il suo ambiente e il posto che occupa all'interno di questo mondo. Gli educatori gli insegnano a rispettare e ad amare l’ambiente che lo circonda, creando un senso di solidarietà con tutti gli altri componenti del suo “habitat”.


Matematica: Quando si utilizzano oggetti e supporti concreti, si aiuta il bambino ad imparare e comprendere concetti matematici, che lo portano intuitivamente a ragionare in maniera astratta.

Gli vengono così offerte le impressioni sensoriali dei numeri e si pongono le basi per l'algebra e la geometria.

OBIETTIVI – PRIMARIA (“CASA PER I BAMBINI”)


  • incoraggiare la crescita dell'indipendenza funzionale, della persistenza dei compiti e dell'autoregolamentazione

  • incoraggiare lo sviluppo sociale attraverso una comunicazione rispettosa e chiara con conseguenze sicure e naturali

  • fornire una grande varietà di materiali per affinare la percezione sensoriale e lo sviluppo dell'alfabetizzazione e della comprensione matematica

  • offrire l’opportunità per un'esplorazione immaginativa dello spazio del gioco



3. Da 6 a 12 anni


Il curriculum in aula per bambini dai 6 ai 12 anni è rivolto verso una dimensione storica, evolutiva e integrata della conoscenza e dello sviluppo umano. Questa si focalizza su quelle che sono definite “Le Cinque Grandi Lezioni” (o lezioni fondamentali) da cui si svilupperanno gli studi specifici nelle diverse aree del sapere. Queste lezioni sono progettate per risvegliare l'immaginazione, la curiosità e l'ammirazione per la capacità creativa e innovativa dello spirito umano.


OBIETTIVI – ELEMENTARI


  • offrire l’opportunità per un’esplorazione intellettuale collaborativa in cui gli interessi del bambino sono supportati e guidati

  • sostenere lo sviluppo della fiducia in sé stessi, dell’immaginazione, dell’indipendenza intellettuale e dell’auto-efficacia

  • promuovere una comprensione del ruolo del bambino all’interno della sua comunità, della sua cultura e del mondo naturale




Post recenti

Mostra tutti